Spedizioni gratuite con ordine minimo di €80   -   Ritira gratuitamente presso i nostro store

25 modi tutti italiani di ordinare un caffè al bar

Pubblicato:  09 September 2019
25 modi tutti italiani di ordinare un caffè al bar

In Italia il caffè è sacro. Ecco perché abbiamo inventato molti modi per prepararlo, dal semplice espresso al cappuccino.
Ma come prendono gli italiani il caffè al bar?
Abbiamo stilato una lista di tutti (forse) i modi di ordinare il caffè, eccola:

  1. Un caffè. Espresso normale. Vi accorgerete subito di quanto sia curiosa questa richiesta per il barista, perché esiterà un istante per lasciarvi il tempo di aggiungere il suffisso necessario: con latte, ristretto, corretto, lungo e via dicendo. Voi non dite altro, prima o poi si convincerà.
  2. Un caffè macchiato caldo. Si intende un caffè normale con un goccio di latte caldo aggiunto.
  3. Un caffè macchiato freddo. Come sopra, con latte freddo.
  4. Un caffè schiumato. Simile al caffè macchiato, consiste nel versare nella tazzina un po’ della schiuma del latte montato a vapore.
  5. Un caffè marocchino. Qui la questione si complica perché ogni bar ha la sua ricetta segreta, spesso con nomi diversi. In linea di massima si tratta di un caffè schiumato con aggiunta di polvere di cacao.
  6. Un caffè decaffeinato. O deca, per gli amici. Vuol dire che il cliente gradisce l’aroma della polvere nera ma teme i suoi effetti eccitanti, quindi sceglie la versione free.
  7. Un caffè corretto. Ossia sporcato con sambuca o grappa o altro distillato. Al nord del Paese va fortissimo.
  8. Un caffè d’orzo in tazza piccola. Col caffè c’entra poco, si tratta di acqua e orzo solubile in una porzione piccola.
  9. Un caffè d’orzo in tazza grande. Come sopra, maxi porzione.
  10. Un caffè al ginseng. Direttamente dall’Asia: infuso al gusto di ginseng.
  11. Un caffè doppio. Semplice: due in uno.
  12. Un caffè lungo. Non due in uno, ma una sola porzione di caffè lasciato andare più a lungo del solito, quindi leggermente più annacquato.
  13. Un caffè ristretto. Il contrario del lungo, è quando il flusso dell’acqua attraverso la macchina viene spento prima del solito. Il caffè sarà più denso e forte.
  14. Un caffè freddo. Amatissimo in estate, impossibile da trovare nella stagione invernale.
  15. Un caffè con panna. Per golosi indefessi.
  16. Un caffè salentino, o con ghiaccio. Tipico della regione del sole, si può realizzare in due modi. Il primo, più semplice, consiste nell’immergere un cubetto di ghiaccio nella tazzina di caffè già zuccherato. L’altro, decisamente più elegante e gourmet, consiste nell’ordinare: “un caffè e un bicchiere con ghiaccio“. Poi si zucchera il caffè e si versa nel bicchiere. Un figurone.
  17. Un caffè shakerato. Validissimo sostituto del caffè freddo, si realizza in un classico shaker da Italian Bar. Inserite zucchero in abbondanza, ghiaccio, caffè e shakerate forte. Servite quindi filtrando il liquido, ormai ghiacciato e spumoso. Con un goccio di liquore al whisky o cioccolata diventa un dessert.
  18. Un cappuccino. La bevanda italiana più famosa del mondo: latte scaldato con il vapore e un buon caffè.
  19. Un cappuccino chiaro. Quando il caffè è poco.
  20. Un cappuccino scuro. Quando il caffè è tanto.
  21. Un cappuccino decaffeinato
  22. Un cappuccino secco. Cappuccino con sola schiuma.
  23. Un cappuccino con caffè caldo e latte freddo
  24. Un cappuccino con cacao.
  25. Latte macchiato. Semplicemente un bicchiere di latte con una punta di caffè.

E voi come ordinate il caffè al bar?


Fonte: https://www.agrodolce.it/2014/10/31/tutti-i-modi-per-prendere-un-caffe-al-bar/